Oltre la crisi

Oltre la crisi, il cammino continua

Un momento dei lavori della mattina alla giornata di lavoro del 10 ottobre

Un momento dei lavori della mattina alla giornata di lavoro del 10 ottobre

Il “Caffe delle opportunità” dove malati, famiglie e società possano incontrarsi e un progetto dell’associazione Don Luigi dell’Aravecchia per risolvere esigenze abitative sono i due “output” più suggestivi, ma non i soli, della giornata di lavoro “Oltre la crisi” svoltasi venerdì 10 ottobre per iniziativa del Centro Servizi per il Volontariato. Una giornata proficua ma che evidenzia anche come sia complesso attivare collaborazioni fra soggetti diversi, pure quando c’è la buona volontà di tutti.

Nei prossimi giorni cominceremo a pubblicare per tappe una sorta di resoconto stenografico di parte della giornata, in modo che anche chi non c’è stato possa fare tesoro di tante “suggestioni” date.

Per rimanere all’essenza del bilancio della giornata diciamo che la mattinata è stata utile per approfondire diverse modalità di finanziamento di un progetto. Con lo sportello Europe Direct del comune di Vercelli è possibile ricevere un’informazione di base e magari anche redarre insieme schede sintetiche di progetti da cominciare a far circolare, con la “Borsa progetti” (www.borsaprogetti.wordpress.com) appena avviata dal Csv un blog sul quale troveranno posto i progetti ritenuti validi ma non finanziati dai bandi di progettazione degli scorsi anni, nuovi progetti e idee da condividere, in modo che diventi anche spazio di dialogo.

Molto interessante, convincente e anche già “corteggiato” è stato infine il Crow Funding (finanziamento dalla folla) spiegato con sintesi ed efficacia da Walter Vassallo. Tutti possono accedere, basta avere un’idea, semplice, innovativa, proporla con passione e capacità comunicativa e sono poi gli utenti della Rete a finanziarla, perché vogliono essere parte di un processo, perché ne hanno bisogno, a volte con “ricompensa” altre solo per far vivere iniziative solidali o che si ritengono utili.

Un momento dei lavori della mattina alla giornata di lavoro del 10 ottobre

Un momento dei lavori della mattina alla giornata di lavoro del 10 ottobre

I tavoli di lavoro sono stati solo 3 invece di 4: lavoro, casa e salute. Il terzo “tavolo” riuniva associazioni omogenee e ha prodotto infatti una proposta ben strutturata, il “Caffè delle opportunità”, dal tavolo “casa” sono emerse tre idee da approfondire compreso il progetto di cui dicevamo all’inizio. Il tavolo lavoro, invece, era il più numeroso e anche più diversificato, con rappresentanti delle istituzioni, Odv, Cooperazione sociale. E’ risultato complesso compendiare linguaggi e modalità operative. Non è emerso un progetto definito, ma più proposte di progetti che possono eventualmente collaborare e un livello più strategico in cui sono emerse delle esigenze più legate agli Enti, come una analisi scientifica e attendibile sui bisogni e le nuove povertà, data base di offerte e richieste, esigenze formative.

Nel complesso è stata una tappa utile di un cammino che deve continuare, non può fermarsi. E dovrebbe proseguire già nelle prossime settimane.

 

Oltre la crisi: la fase due…

logo oltre la crisi

.

Spirito sociale si è dato molto da fare e darà ancora di più in futuro per essere parte del grande laboratorio aperto che è “Oltre la crisi”.

Da sempre crediamo che il ruolo del Csv (qualunque sigla o unità territoriale abbia in futuro) è fondamentale per le associazioni. Al Csv di Vercelli, però, sono andati, è il caso di dire, oltre… oltre il ruolo istituzionale di fornire servizi al Volontariato. Perché? Perché si sono resi conto che senza LIEVITO la rete del volontariato, entità ancora in divenire anche se con qualche risultato già ottenuto, non decolla e non diventa GENERATIVA di nuovi percorsi e incroci con le istituzioni, le persone, le agenzie, le imprese e altri mondi contigui, come ad esempio la cooperazione sociale.

In questo percorso nasce e si sviluppa “Oltre la crisi”.

Il giorno di San Valentino (una coincidenza?) 2014 a Gattinara, ospiti del validissimo Istituto Alberghiero, avevamo seguito la mattina un convegno con relatori di valore, che avevano lanciato degli spunti, disegnando il contorno in cui oggi la società affronta le trasformazioni indotte dalla crisi economica. Nel pomeriggio quattro tavoli di lavoro avevano cominciato a raccogliere input operativi, rendendosi subito conto che per ottenere risultati concreti bisognava non solo replicare… ma avviare un confronto permanente sui temi caldi del Volontariato. Per che cosa? Per dare risposte concrete.

Ecco perché venerdì 10 ottobre sarà a modo suo una data storica perché, per la prima volta, un’assise del Volontariato vercellese, aiutata da esperti, produrrà un risultato diretto e concreto: progetti di contrasto alla crisi, che potranno usufruire di un accompagnamento alla progettazione vera e propria per diventare realtà operative finanziate. Magari sarà anche solo un progetto, sarebbe già una buona cosa.

E’ questo il senso di «Oltre la crisi» atto secondo, la giornata di studi promossa dal Csv di Vercelli che si terrà dalle 9 alle 16,30 nel complesso dell’Ex San Giuseppe, a fianco del Duomo, in casa dell’Università del Piemonte Orientale, che è parte integrante dell’evento, insieme al Comune e alla Provincia di Vercelli e all’Asl Vc.

Spirito sociale in questi giorni, insieme al Csv, ha prodotto il documento che aprirà la fase operativa dei lavori. Un filmato di neanche 9 minuti in cui sono sintetizzati alcune “consegne” che bisogna raccogliere dal convegno di Gattinara. Senza il nostro apporto di “volontari per il Volontariato” questo documento, con le attuali ristrettezze di budget, non ci sarebbe stato. E’ un piccolissimo ma incoraggiante risultato per Spirito sociale. Infatti vogliamo informare dall’esterno, come osservatori asettici, ma vivere e sollecitare l’evoluzione del Volontariato, del sociale in genere.

Nel seguito il programma della giornata. (continua…)

Passi concreti Oltre la crisi

logo oltre la crisi

.

“Oltre la crisi” ritorna dopo la prima assise del 14 febbraio ed è ancor di più una giornata di lavoro, per produrre risultati pratici. Al termine infatti saranno concretamente avviati progetti del mondo del Volontariato per contrastare situazioni di sofferenza, proponendo modelli innovativi per la società cambiata per sempre dalla crisi economica. Progetti per cui reperire fondi e poi tradurli in pratica. Questa in sintesi è l’idea di “Oltre la crisi” 2, promossa sempre dal Csv di Vercelli con la collaborazione di diversi enti e realtà: Università del Piemonte Orientale (che ospita la giornata presso l’ex istituto San Giuseppe), Comune di Vercelli, che oltre a dare il patrocinio, è attore con lo sportello “Europe Direct”, la provincia di Vercelli e l’ASL VC, Media partner Notizia Oggi Vercelli e il nostro Spirito sociale.

I dettagli in un prossimo post, di seguito il programma del laboratorio, dove, proprio perché il tempo non basta mai, non si farà neanche una vera e propria pausa pranzo.

Un momento della presentazione del laboratorio del 10 ottobre 2014

Un momento della presentazione del laboratorio del 10 ottobre 2014

Appuntamento il 10 ottobre, dunque, all’ex istituto San Giuseppe, in piazza Sant’Eusebio per il Laboratorio “Oltre la Crisi”.

Alle ore 9 registrazione dei partecipanti, i lavori inizieranno alle ore 9,30 con l’introduzione a cura di Daniela Mosca, presidente Csv e Carlo Brusa dell’Università del Piemonte orientale.

Alle 10 ci sarà l’inquadramento con gli obiettivi del laboratorio, partendo da una breve clip video del 14 febbraio e con l’intervento di Erika Grasso: “Progettare per andare oltre la crisi”. A seguire saranno illustrate tre possibili modalità di reperimento di risorse. Sara Ghirardi parlerà della “Borsa progetti” del Csv, Alessandra Bellardone, dello sportello comunale “Europe Direct”, illustrerà i fondi europei ed infine Walter Vassallo tratterà: “Crowdfunding nell’era della Conoscenza. Come finanziare un progetto senza ricorrere a prestiti.

Alle 11,30 cominceranno i lavori dei “tavoli”: Lavoro, Casa, Salute e Sviluppo locale.

Alle 15,30 Plenaria finale con le relazioni dei facilitatori e, alle 16,30, le conclusioni.

Nei prossimi post maggiori dettagli.

 

Oltre la crisi: cantiere aperto

Spirito sociale ha seguito nello scorso febbraio il Convegno “OItre la crisi” promosso a Gattinara dal Csv della provincia di Vercelli, un incontro veramente importante perché ha avviato un confronto di idee e una progettazione in merito al ruolo che il Volontariato può avere nel complesso lavoro di ridefinizione della società in seguito ai cambiamenti introdotti dalla crisi economica. Certamente le associazioni e gli enti non hanno la bacchetta magica con cui creare posti di lavoro… ma possono mettere in campo progetti e mutamenti culturali, sono ad esempio una rete già esistente, che potrebbe dare una lettura puntuale dei bisogni sul territorio. I contatti e le idee emerse dal convegno ora sono la base di partenza per una riflessione che porterà ad un secondo convegno, ma è più giusto definirlo work-shop, nell’autunno. Spirito sociale fa parte del tavolo che si sta attivando per la preparazione del nuovo evento.

Il nostro primo contributo è la pubblicazione degli “Atti-video” del convegno. Tutto sarà centralizzato in una pagina fissa, intanto in questo post mettiamo a disposizione gli interventi dei facilitatori che avevano coordinato i quattro gruppi di lavoro specifici, è un contributo alla ripresa del lavoro.

 

PARTE I

PARTE II

PARTE III

Oltre la crisi: i filmati

Nei prossimi giorni pubblicheremo più materiali possibili sul convegno del Csv del 14 febbraio “Oltre la crisi”. Intanto ecco il filmato con la relazione di Luz Cardenas.

Oltre la crisi: una speranza da realizzare insieme

Gli intervenuti al convegno

Gli intervenuti al convegno

Questo è il primo di una serie di post che usciranno sul convegno di venrdì 14 febbraio 2014 a Gattinara. Un punto di partenza anche per Spirito sociale, che ha partecipato attivamente ai lavori e che continuerà a far parte di questo processo, non solo per documentare ma anche per fare. insieme a tante altre realtà. Pubblicheremo video, sonori, trascrizioni, documenti. Un lavoro lungo che esula dal “mordi e fuggi del web”. Ecco la gallery e, a seguire, una prima riflessione a caldo sul senso e le prospettive della giornata.

 

Al termine di quasi sette ore di relazioni e dibattiti Norberto Julini ha dato con una battuta il senso della giornata: “Dichiaro aperti i lavori…” ha detto, intendendo che il convegno promosso dal Csv di Vercelli a Gattinata il 14 febbraio (“Oltre la crisi: risposte creative e nuove esperienze di solidarietà”) deve ora trasformarsi in una concreta e costante azione di “generatività”, che è stata un po’ la parola d’ordine, riguardo la gestione della crisi, anzi della “transizione” come ha specificato Luz Cardenas, la psicologa che ha aperto le riflessioni con un appassionato e documentato intervento ricco di spunti e soprattutto basato sulle testimonianze dal mondo della vulnerabilità, cresciuto a dismisura in questi anni. (continua…)

A Gattinara il volontariato cerca idee oltre la crisi

logo oltre la crisi

.

Ci siamo, venerdì 14 febbraio 2014 a Gattinara (istituto alberghiero), il Centro Servizi per il Volontariato e le associazioni che ne fanno parte propongono la giornata di studio “Oltre la crisi: risposte creative e nuove esperienze di solidatietà”. E’ San Valentino… forse non un caso come data, per persone innamorate del prossimo, che dedicano con passione tante energie a favore degli altri e che non si arrendono alla crisi, anzi, vogliono andare oltre concretamente. Non solo con azioni a favore non solo delle cosiddette “fasce deboli” ma di una generale maturazione della società sui temi della sussidiarietà, della cittadinanza attiva, del mettersi in gioco per cambiare le cose dove ci è possibile farlo, con azioni tagliate su misura per la nostra realtà provinciale (Vercellese e Valsesiana) ma con attenzione a questioni culturali più ampie.

Spirito sociale è media partner dell’iniziativa e si propone un programma ambizioso: documentare i lavori e favorire sin dai giorni successivi il proseguimento degli scambi di idee anche dopo. Non solo partecipiamo anche come “testimoni” al tavolo di lavoro sulla Cultura. Domani cominceremo con aggiornamenti fotografici a tenervi aggiornati quasi in diretta. Intanto ecco il programma della giornata.

Il convegno prevede una sessione mattutina ed una pomeridiana.

In mattinata (inizio alle ore 9) dopo la registrazione dei convegnisti e i saluti delle autorità, i lavori entreranno nel vivo

alle ore 10, con la relazione di Luz Cardenas, psicologa esperta in progettazione sociale, dal titolo: “Storie di vita nella vulnerabilità: dalla sofferenza alla generatività”.

Alle 10,30 Carlo Brusa, professore di Geografia all’Università del Piemonte Orientale relazionerà su “Migrazioni, territorio, crisi economica e vulnerabilità”.

Dopo il coffee break interverrà, alle 11,30 il sociologo Maurizio Ambrosini (docente dell’Università degli Studi di Milano) affrontando il tema: “Cittadinanza attiva: una risposta alla crisi”.

Al termine della mattinata Claudio Mezzavilla, direttore della Caritas di Cuneo porterà la testimonianza: “Un esempio di welfare generativo”.

Tutte relazioni concepite per dare una visione informata e scientifica delle varie emergenze in atto e di come si pensa di affrontarle.

I lavori riprenderanno alle 14

con i quattro “tavoli” di lavoro (lavoro, famiglia, sanità, cultura),

Ecco il dettaglio dei tavoli e dei partecipanti.

TAVOLO SALUTE, facilita Lorella Perugini dell’ASL – intervengono Giovanni Olivero (Vita tre Saluggia) e Graziella Curti di AIMA (ass. vercellese Alzheimer)

TAVOLO LAVORO, facilita Erika Grasso di Formater; intervengono Provincia, Diapsi (progetto coffee bag) e Carlo Ricci di Rotary (microcredito)

TAVOLO FAMIGLIA, facilita Eusebio Balocco, intervengono: GVV Silvana Pavese (assistenza famiglie, centri di ascolto, ecc.), Maria Luisa Cengia Ass. Agape di Borgosesia (casa per donne vittime di violenza)

TAVOLO CULTURA/GIOVANI/ISTRUZIONE, facilita: Angela Fossati dell’Ufficio scolastico territoriale, intervengono: Norberto Julini (centro aggregativo giovanile di Varallo),
Gian Piero Prassi (Avgia Vercelli, per il progetto spiritosociale.org), Consulta giovanile

Conclusione plenaria alle ore 16 per raccogliere le indicazioni dei gruppi di lavoro e porre le basi per le azioni concrete da individuare
L’evento è realizzato dal Csv in collaborazione con il Comune di Gattinara e l’Ufficio Scolastico Provinciale e con il patrocinio della Provincia di Vercelli. Media partner Notizia Oggi Borgosesia e Notizia Oggi Vercelli e il sito spiritosociale.org per il web.

Nel seguito il comunicato di presentazione emesso dal Csv di Vercelli.

(continua…)

Torna all'inizio